Uno dei migliori giochi del 2021 : It takes two.

Uno dei migliori giochi del 2021 : It takes two.
Condividi questo articolo su:

Non è la prima volta che un gioco della Hazelight Studios diventa un successo.

E tutto questo è grazie al creatore Josef Fares un uomo con un’ immaginazione fuori dal comune che è riuscito a creare un mondo videoludico tutto suo.

Nel lontano 2018 usciva un grandissimo gioco , Chiamato A Way out , sempre prodotto dalla Hazelight Studios e pubblicato da Electronic Arts.

La trama consisteva nello scappare da una prigione , ma ovviamente non si era da soli, bisognava per forza essere accompagnati da un amico che giocava in online . La cosa migliore era che ognuno aveva un compito e un personaggio diverso . Il successo di ogni missione era determinato unicamente dalla cooperazione e la visuale a split-screen rendeva il tutto ancora più bello.

A way out trailer:

Se vuoi acquistare A way out a prezzo scontato clicca qui.

 

 

 

Comunque It takes two uscito tre mesi dopo l’inizio del 2021 , è riuscito a vendere più di un milione di copie in un mese , può sembrare un numero non molto alto , ma dobbiamo ricordarci che Hazelight Studios è una piccola casa di produzione , ed è riuscita a candidarsi come gioco dell’ anno.

 

Ricordiamo  che questo gioco è possibile giocarlo solamente in 2 , perciò non esiste il single player. Non è necessario che entrambi le parti acquistino il gioco , solamente una persona , che sarà l’host dovra acquistarlo .

la seconda persona potrà giocarci gratuitamente utilizzando il pass amici , clicca qui per saperne di più

 

Per acquistare il gioco a un prezzo scontato clicca qui.

Pubblicità

 

It takes two è supportato su Windows, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e, Xbox Series X e Series S.

 

Di seguito i Requisiti minimi di sistema per giocare a questo titolo su pc.

 

La trama

 

La storia tratta di una coppia sposata, Cody e May , questo è il loro nome , che decidono di divorziare a seguito di una discussione nella quale Cody incolpa May di lavorare tutto il tempo, mentre May ribatte affermando che Cody non mostra il benché minimo apprezzamento per il suo lavoro.

Una volta che riferiscono la notizia alla figlia Rose , la piccola non la prende bene e recupera un libro chiamato ”Book of Love” successivamente chiamato Dr Hakim.

Rose non sapendo che questo libro è speciale , trasforma inconsapevolmente i suoi genitori in bambole di pezza.

A questo punto Cody e May , risvegliandosi si ritrovano trasformati in bambole e incontrano un libro parlante .

il libro , ovvero il Dr Hakim racconta che l’unico modo per tornare essere umani è sistemare il loro rapporto.

All’inizio, Cody e May sono più concentrati sul tentativo di raggiungere Rose, sperando che conosca un modo per riportarli ai loro corpi umani. Tutto questo sarebbe semplice , ma il dottor Hakim continuando a interferire e a inserire ostacoli nella loro missione rende tutto più complicato.

 

 

Recensione.

ATTENZIONE : questa recensione è completamente soggettiva , ed è stata scritta dall’ autore di questo articolo , che ha provato questo gioco sulla propria pelle. Tuttavia potresti trovarti in disaccordo. Ci teniamo a ricordare che le opinioni sono una cosa strettamente personale , e non c’è alcun bisogno di insultare autori e utenti per rafforzare la propria ipotesi. abbiamo una politica di tolleranza zero verso questi casi e non accettiamo eventi come questi.

 

Dopo aver provato e concluso il gioco in compagnia di un mio amico , posso assolutamente dire che è uno dei giochi migliori a cui io abbia mai giocato.

Questa volta la Hazelight Studios non ha creato un semplice videogioco , ma un capolavoro.

Pubblicità

Per concludere completamente il gioco ci ho voluto  16 ore . (Abbastanza lungo).

La particolarità di questo gioco è che la storia non stanca mai , per tutta la durata del gioco ci sono stati colpi di scena , missioni per niente semplici e combattimenti con alcuni personaggi che possiamo chiamare ”boss”.

Fatte molto bene anche le cinematiche e il doppiaggio. Una cosa che è mi piaciuta molto è la visuale split-screen , ad un primo impatto può sembrare fastidiosa , ma per un gioco del genere è essenziale.

It takes two comprende anche diversi Easter Egg . Per esempio ad un certo punto della storia c’è un collegamento con il vecchio gioco di Josef Fares. A way out.

Il video seguente può contenere spooiler.

 

 

 

Detto ciò confermo di nuovo che è un ottimo videogioco.

 

 

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Snowingpower

Perito informatico , appassionato di tecnologia e particolarmente dispositivi Smart e domotica. Mi piace trasmettere in modo dettagliato agli utenti tutto ciò che scrivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *